Content Creator, come guadagnare stando sui social

Pubblicato il: 31 Agosto 2022Categorie: News0 CommentiTempo di lettura: 6,5 min

Chiunque, almeno una volta nella vita, si è chiesto se fosse possibile guadagnare in modo (apparentemente) semplice, facendo qualcosa che già facciamo tutti i giorni, ovvero utilizzando i social. La risposta è facile: sì, diventando un Content Creator.

In quest’articolo scopriremo chi è e, soprattutto, come diventarlo su Instagram e TikTok.

Chi è un Content Creator?

content creator

Il Content Creator è la mente creativa che immagina e realizza un contenuto da pubblicare sui social, che sia una storia o un reel su Instagram, una diretta Facebook o un video su TikTok o Youtube.

Essere un Content Creator non è un obiettivo inarrivabile, puoi diventarlo anche tu. Ti basterà seguire qualche semplice mossa o rispettare certi requisiti e il gioco è fatto. 

Attenzione, però, per farlo a livello professionale ci vuole molta costanza, le giuste competenze tecniche e un pizzico di talento… e anche un po’ di fortuna! 

Come diventare un Content Creator su Instagram?

Su Instagram sarà necessario accedere alle Impostazioni e selezionare la voce “account”, poi scegliere “passa ad un account creator”. Nulla di più. 

Con un account Creator avrai delle caratteristiche in più che ti consentiranno di monitorare meglio la tua attività sul social. I vantaggi? Vediamoli assieme.

In primo luogo, poter analizzare il proprio pubblico con il “pannello delle statistiche”, che permette di vedere quanti follower si acquisiscono/perdono in un giorno e i loro dati demografici (fascia d’età, genere e posizione). Se vuoi saperne di più a riguardo, puoi leggere l’articolo dedicato alla social media analysis nel nostro blog.  

Poi, poter utilizzare il “pannello dei contenuti” per vedere se e quanto un post è piaciuto o meno ai propri follower.

Un altro vantaggio è avere i direct semplificati, ovvero poterli suddividere in tre schede: la posta principale, generale e le richieste di messaggi. Quest’ultimo strumento è fondamentale per gli influencer di Instagram che, ogni giorno, vengono bombardati da messaggi di ogni tipo. Con questa funzione potranno gestirli meglio, dando loro diverse priorità, in base al tempo e alla pertinenza del messaggio.

Infine, Instagram consente a Creator e account business di poter sponsorizzare i propri post e storie tramite la voce “Metti in evidenza” che si trova sull’icona con i tre puntini (per le storie), o direttamente sotto il post da sponsorizzare. 

Questa funzione permetterà di promuovere la propria azienda o il proprio brand per aumentare la notorietà ed attirare più utenti possibile. Non è altro che l’inserimento di inserzioni nello scrolling dell’utente sul social. Quando guardiamo la home di Instagram o le storie delle persone che seguiamo, spesso e volentieri ci capitano contenuti sponsorizzati, di altri utenti o profili aziendali che noi non seguiamo. Queste in realtà sono pubblicità, e spesso non ci facciamo neanche caso. 

Scopri come abbonarti al profilo del tuo Content Creator preferito per accedere a contenuti esclusivi!

Come guadagnare su Instagram? 

Una volta diventato Creator, con un buona dose di originalità e creatività, potrai iniziare a guadagnare in differenti modi. 

Il principale è l’influencer marketing, che consiste nel guadagnare tramite collaborazioni e post sponsorizzati. Nello specifico, l’azienda commissiona all’influencer la pubblicazione di determinati contenuti nei suoi canali social, a fronte di un pagamento e/o di prodotti gratuiti. E qui la domanda sorge spontanea, come raggiungere le aziende? Ci vorrà un po’ di pazienza, ma sarà sufficiente consolidare la propria presenza sui social e saranno le aziende stesse a contattarti! 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giulia Valentina (@giuliavalentina)

Un altro modo per guadagnare è l’affiliate marketing, che consiste nel guadagnare suggerendo ad altre persone un determinato prodotto, tramite un referral link. Il guadagno scatta nel momento in cui i tuoi follower accederanno a quel sito tramite il link suggerito da te, o utilizzeranno un codice sconto a te dedicato. 

Inoltre, puoi guadagnare attraverso la vendita di prodotti, sia virtuali (come video, animazioni, guide, ecc.), che fisici. In questo caso è necessario avere un profilo “business”, una partita IVA, un e-commerce, un inventario (per avere una scorta dei prodotti che venderai) e un magazzino (che può essere anche una stanza della tua abitazione). 

Best practice: un buon metodo per far conoscere sé stessi o il proprio business, è quello di promuoversi su più canali: ad esempio, indirizzare gli utenti al proprio canale Youtube tramite un link in una storia Instagram. La presenza su più piattaforme social è fondamentale per riuscire ad arrivare a più persone possibili e interagire con loro in modi differenti. Innanzitutto è necessario capire dove si trova il pubblico a cui ci si rivolge per definire i social in cui essere presenti; è utile, poi, analizzare come si comportano i competitors, gli aspetti positivi e negativi della loro presenza o meno in una determinata piattaforma, e a quel punto implementare la strategia. 

È bene sottolineare che è importante gestire puntualmente tutti i profili aperti nelle varie piattaforme e coinvolgere gli utenti con costanza. 

Come diventare un Content Creator su TikTok?

Su TikTok è leggermente differente perché sono presenti specifici requisiti “numerici”: 

  • essere maggiorenne, 
  • avere un minimo di 10 mila follower
  • avere un minimo di 100 mila visualizzazioni ai propri video negli ultimi 30 giorni. 

Una volta raggiunti questi numeri, sarà possibile iniziare a guadagnare. In che modo? Te lo spieghiamo subito! 

Innanzitutto, potrai fare richiesta per accedere al Fondo TikTok per Creator, ovvero un fondo creato dalla piattaforma per “premiare” i creatori di contenuti in base alle visualizzazioni. Il premio varia da 0,01 a 0,04 dollari ogni 1000 visualizzazioni, ma se le views dovessero raggiungere 1 milione (e non è impossibile, qualcuno di noi in ufficio ce l’ha fatta), il guadagno sarebbe fino a 40 euro! Ovviamente, le visualizzazioni aumentano in base all’originalità del contenuto, ai like che riceve e al numero di commenti. 

Un altro metodo per guadagnare su TikTok sono le live, che permettono ai Creator di ricevere delle monete virtuali (equivalenti alle stelle di Facebook, le donazioni di Twitch e le Tip Jar di Twitter) acquistate dai loro follower, corrisposte come segno di apprezzamento per i loro contenuti. Queste monete potranno poi essere convertite in denaro. 

Scopri come guadagnare su Twitter

L’ultimo metodo l’abbiamo già visto con Instagram e si tratta dei contenuti sponsorizzati, dove le aziende stringono degli accordi pubblicitari con i Creator. Tali accordi prevedono, da parte del Creator, la pubblicazione di un contenuto per promuovere un prodotto/servizio, a fronte di un compenso in denaro, che può arrivare ad essere davvero elevato! Stando a una ricerca pubblicata da Il Giorno, i nano-influencer (5.000 a 10.000 mila follower) vanno dal cambio merce fino a qualche centinaio di euro per video postato, mentre gli influencer più conosciuti arrivano a guadagnare anche decine di migliaia di euro! 

Hai mai pensato di iniziare a guadagnare con queste piattaforme? Scrivici per sapere come riuscirci al meglio! 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Condividi questo post! Scegli la piattaforma:

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.