Ogni canale di comunicazione viene spesso influenzato da tendenze imprevedibili, che alternano picchi di popolarità a periodi di scarso successo. Periodicamente, infatti, nel mondo del marketing digitale, vengono lanciate teorie per le quali l’una o l’altra tecnica sono destinate a morire per lasciar spazio a strumenti più moderni, e questa volta è il turno dell’email marketing.

Ma davvero le tecniche legate all’email marketing non sono più efficaci? Vediamo assieme di cosa si tratta.

L’email marketing è una forma di marketing diretto che combina strategie di creazione e distribuzione di contenuti attraverso l’invio di email. All’interno di questo grande mondo possiamo trovare la DEM (Direct Email Marketing) e le newsletter.

Quando si parla di newsletter si intende un aggiornamento informativo periodico, che un’azienda invia all’utente finale con l’obiettivo principale di migliorare la relazione tra un brand e il suo pubblico. Possono contenere anche messaggi promozionali, ma la maggior parte dello spazio è dedicata ai contenuti, in quanto una newsletter mira principalmente a fidelizzare il cliente finale.

La DEM, invece, ha un approccio più commerciale con l’obiettivo di attirare l’utente e spingerlo a compiere una determinata azione o conversione, come acquistare un prodotto o iscriversi a una promozione.

Al contrario di quello che si dice, convertire e fidelizzare attraverso l’invio di email è una tecnica più che mai attuale, come dimostrano i dati:

  • Le campagne segmentate di email marketing registrano un aumento delle entrate pari al 760% (Campaign Monitor);
  • Il 91% dei consumatori preferisce che il brand lo contatti via mail (Campaign Monitor);
  • Il 59% dei lettori afferma che le newsletter influiscono negli acquisti (Sale Cycle).

Quali sono dunque i trend da seguire per il 2021? Vediamoli assieme:

Email personalizzate

Sempre secondo Campaign Monitor, le email con oggetto e testo personalizzato hanno il 50% di open rate in più rispetto ai messaggi generici. Per stilare delle mail su misura è necessario segmentare la mailing list, suddividendo il database di contatti in gruppi distinti con caratteristiche comuni, come la fascia d’età o altre variabili.

Contenuti video

Come abbiamo già affrontato in un articolo precedente, i video stanno assumendo sempre più importanza nelle nostre vite e vengono ormai  condivisi in tutte le piattaforme di social network. Rispetto alle email contenenti solo testo, si registra il 300% di CTR (Click Through Rate, ossia la percentuale di clic) nelle mail contenenti video. 

Email interattive

Utilizzando AMP, potrai aggiungere contenuti interattivi direttamente nella posta che invierai al tuo database. Ad esempio, è possibile mostrare diversi modelli di un prodotto, aggiungere un carosello, ma anche inserire opzioni di acquisto direttamente nell’e-mail invece di collegarle a una pagina di destinazione. In questo modo, semplificherai il funnel d’acquisto del tuo cliente, aumentando di conseguenza la probabilità che l’acquisto possa avvenire con successo.

Per studiare e sviluppare una strategia di comunicazione, o in questo caso di email marketing, è sempre meglio rivolgersi a degli esperti che non solo sappiano impostare al meglio la tua newsletter o mail promozionale, ma anche realizzare delle landing page coerenti sulle quali far atterrare gli utenti.

Noi di LGC Web Agency, attraverso uno studio preventivo del tuo target, saremo in grado di capire cosa è meglio per te e per la tua attività: contattaci subito per stabilire insieme la giusta strategia!